Protocollo d’Intesa tra il CSI Piemonte e il Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni Piemonte e Valle d’Aosta

L’accordo, che si sviluppa su un programma di durata triennale, è finalizzato alla condivisione e all’analisi delle informazioni idonee a prevenire e contrastare attacchi o danneggiamenti alle infrastrutture informatiche
15 Luglio 2022 |
A cura della redazione

È stato firmato presso la Questura di Torino, alla presenza del Questore di Torino Vincenzo Ciarambino, del Direttore Generale del CSI Pietro Pacini e del Dirigente della Polizia Postale e delle Comunicazioni Piemonte e Valle d’Aosta Fabiola Silvestri. La partnership posta in essere consentirà di adottare procedure di intervento ed uno scambio informativo utile all’implementazione ed innalzamento degli standard di sicurezza cibernetica; tra gli scopi peculiari vi è quello di prevenire l’indebita sottrazione di dati nonché qualsiasi ulteriore attività illecita correlata agli attacchi informatici, con particolare attenzione alla garanzia di continuità nei servizi di pubblica utilità.
Il protocollo prevede altresì lo svolgimento di attività formative congiunte sui sistemi e sulle tecnologie idonee al contrasto dei crimini informatici al fine di creare un know how strutturato ed aggiornato alle più recenti minacce.
La Polizia di Stato, tramite il C.N.A.I.P.I.C. (Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche) del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, svolge già da tempo un’efficace azione di raccordo operativo con gli uffici territoriali di competenza poiché la protezione delle infrastrutture critiche informatiche rappresenta un obiettivo prioritario di tutela dalla criminalità informatica comune, organizzata e di matrice terroristica.
“Il Protocollo che abbiamo firmato oggi – ha affermato Pietro Pacini, Direttore Generale del CSI Piemonte – è molto importante. Da anni il tema della sicurezza informatica per il CSI ha una rilevanza strategica per garantire la disponibilità, l’integrità e la riservatezza dei dati pubblici ospitati nel nostro Data Center. Con questo accordo il Consorzio si impegna a collaborare attivamente con la Polizia Postale per tutelare e difendere il patrimonio informativo degli enti dalle minacce cyber”.
Fabiola Silvestri, Dirigente del Compartimento Polizia Postale del Piemonte e Valle D’Aosta, aggiunge: “Il protocollo è uno strumento di consolidamento delle logiche di cooperazione e partenariato pubblico-privato. La condivisione informativa consente di svolgere un’approfondita analisi preventiva della minaccia, in modo da mitigare i rischi e predisporre un’accurata azione di difesa degli stakeholder coinvolti”.


A cura della redazione
Innov@zione.PA è testimone dell’execution digitale che grazie all’ICT rinnova modelli e processi della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale. Il bimestrale illustra il quadro della messa in opera delle tante iniziative, dalle più consolidate a quelle più di frontiera, che pur operando in autonomia, e spesso con quegli elementi contrastanti tipici delle fasi di cambiamento e facendo sempre i conti con risorse limitate, tendono all’obiettivo della crescita del Paese attraverso l’elemento imprescindibile della modernizzazione della PA.

InnovazionePA è una iniziativa Soiel International, dal 1980 punto d’informazione e incontro per chi progetta, realizza e gestisce l’innovazione.
Tra le altre iniziative editoriali di Soiel:

Officelayout 189
Officelayout
Progettare arredare gestire lo spazio ufficio   Aprile-Giugno N. 189
Executive.IT luglio-agosto 2022
Executive.IT
Da Gartner strategie per il management d’impresa   Luglio-Agosto N. 5
Office Automation n.5 2022
Office Automation
Tecnologie e modelli per il business digitale   Luglio-Agosto N. 5

Soiel International

Soiel International Srl

Via Martiri Oscuri 3, 20125 Milano
   Tel. +39 0226148855
   Fax +39 02827181390
   Email: info@soiel.it

CCIAA Milano REA n. 931532 Codice fiscale, Partita IVA n. 02731980153


Copyright 2022 © Soiel International Srl

Back to top