eProcurement: la nuova piattaforma di Vortal

Intervista al Country Manager Roberto Adami sull’offerta per le modalità di acquisto della Pa
8 Aprile 2020 |
A cura della redazione

L’emergenza coronavirus ha costretto il Governo con il decreto legge Cura Italia a stabilire norme in deroga al Codice degli Appalti per l’acquisizione di servizi e tecnologie da parte delle pubbliche amministrazioni.  Nonostante la complessa situazione il processo di digitalizzazione avviato ormai da qualche anno non può subire rallentamenti soprattutto in situazioni emergenziali come questa. L’acquisizione di tecnologie, strumenti e competenze hanno interessato in queste settimane il lavoro dei dipendenti pubblici garantendo la possibilità dello Smart Working. Procedura di urgenza comunque non sempre semplici da espletare. In soccorso dei pubblici amministratori e delle figure apicali preposte agli acquisti Vortal in questi giorni ha presentato la propria piattaforma di eProcurement.

Roberto Adami (nella foto sotto), Country Manager Italy, in questa intervista ci illustra vantaggi e benefici dell’utilizzo della piattaforma.  

Come nasce questa iniziativa? E come è possibile praticamente accedere a questo servizio gratuito?

Per accedere a questo servizio basta compilare il format a questo link richiedendo un contatto con i nostri specialisti pubblici e dopo qualche ora ci metteremo già in contatto con loro per avviare in tempi rapidissimi le prime procedure. Questa iniziativa nasce con la duplice volontà di Vortal e di Martino & Partners di offrire, da un lato, una tecnologia abilitante, frutto di una ventennale esperienza nell’eProcurement Pubblico in tutto il mondo e dall’altro, un supporto professionale in grado di supportare le stazioni appaltanti nella progettazione di gare di appalto innovative e ad elevata complessità. Il contesto di riferimento è quello di un paese in cui solo una minima percentuale delle stazioni appaltanti gestisce le fasi di gara completamente in digitale e quelle che utilizzano tali sistemi non lo fanno nel modo adeguato. La causa di tutto ciò è da riscontarsi in una eccessiva complessità delle regole imposte da continui cambiamenti normativi e dalla mancanza di strumenti adeguati che, per la difficoltà di essere continuamente aggiornati a tali variazioni normative, impongono processi complessi spesso non gestiti completamente online dall’inizio alla fine.

Quali sono i vantaggi che una piattaforma di e-procurement può offrire, in particolare in questa fase?

Il decreto legge del 16 marzo 2020, Cura-Italia, è una chiara ed evidente spinta del governo italiano ad accelerare il processo di trasformazione e digitalizzazione del nostro Paese. Si vuole in questo modo aiutare le pubbliche amministrazioni ad acquisire rapidamente servizi e strumenti in grado di promuovere la continuità dell’operatività della macchina pubblica attraverso il lavoro agile e sicuro dei dipendenti della Pubblica Amministrazione. In un contesto normale, l’utilizzo di una piattaforma di eProcurement garantisce la governance dell’intero progetto di acquisto e la totale compliance alla normativa Italiana. Ma Vortal e Martino & Partners insieme vogliono offrire di più: intendiamo infatti portare la nostra esperienza per garantire non solo l’aderenza alla normativa, ma anche maggiore qualità nell’uso di strumenti di eProcurement, un supporto specialistico qualificato nella impostazione di procedure telematiche, da quelle più semplici come le negoziate e ristrette, a quelle più complesse quali il Dialogo Competitivo, il Partenariato per l’Innovazione, il Sistema Dinamico di Acquisto.

Può un’iniziativa del genere contribuire a digitalizzare un poco di più la PA?

Sfruttare il momento contingente per avviare alcune procedure di acquisto urgenti con il nostro servizio e il nostro supporto, può offrire alle stazioni appaltanti un chiaro esempio di come l’eProcurement possa agevolare il loro lavoro e quindi accelerare quel processo di digitalizzazione tanto auspicato. Per questo motivo mi permetto di invitare tutte le pubbliche amministrazioni che ad oggi non hanno ancora sposato l’eProcurement ad effettuare questo test con il nostro supporto specialistico e la nostra tecnologia: sarà evidente come le tecnologie di eProcurement possono essere usate in modo semplice da tutte le pubbliche amministrazioni, non solo le grandi centrali di committenza. Di fatto Vortal opera in altri paesi offrendo la propria piattaforma anche a piccole realtà, non solo governi centrali come per esempio il Governo Colombiano, la Repubblica Dominicana o l’Honduras che hanno scelto Vortal come provider nazionale. Inoltre, dare supporto professionale insieme alla tecnologia significa anche offrire una metodologia e del know how essenziali per un processo di change management che la digitalizzazione richiede.

Come si sta muovendo oggi Vortal in Italia, in particolare sul segmento PA?

Vortal, che ormai è in Italia da oltre 2 anni, oggi può contare su un team di specialisti in ambito Public Procurement in grado di garantire la delivery del prodotto anche in realtà molto complesse con strutture organizzative articolate. Inoltre, con una rete di partner eccellenti riusciamo a garantire una copertura applicativa end-to-end integrandoci con i sistemi di gestione aziendale più diffusi. A tal proposito si pensi che Vortal può contare in API di collegamento standard con la maggior parte degli ERP aziendali. Inoltre, abbiamo un team dedicato allo sviluppo del prodotto e al continuo aggiornamento dello stesso, per renderlo non solo aderente ai continui cambi normativi, ma soprattutto per continuare a venire in contro alle esigenze dei nostri clienti e mettere quindi a fattor comune tali innovazioni. Giusto per dare un esempio abbiamo introdotto sistemi di machine learning e investito ancora in usabilità garantendo ai nostri numerosi clienti in tutto il mondo una user experience senza precedenti.

I nostri clienti sono sia clienti privati, appartenenti a diverse industrie (Retail, industria manifatturiera, banche, assicurazioni), aziende municipalizzate o utilities, ed operatori pubblici.  Ed è qui che Vortal può fare la differenza, offrendo il proprio prodotto senza grossi investimenti.

 

 


A cura della redazione
Innov@zione.PA è testimone dell’execution digitale che grazie all’ICT rinnova modelli e processi della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale. Il bimestrale illustra il quadro della messa in opera delle tante iniziative, dalle più consolidate a quelle più di frontiera, che pur operando in autonomia, e spesso con quegli elementi contrastanti tipici delle fasi di cambiamento e facendo sempre i conti con risorse limitate, tendono all’obiettivo della crescita del Paese attraverso l’elemento imprescindibile della modernizzazione della PA.

InnovazionePA è una iniziativa Soiel International, dal 1980 punto d’informazione e incontro per chi progetta, realizza e gestisce l’innovazione.
Tra le altre iniziative editoriali di Soiel:

Officelayout 195
Officelayout
Progettare arredare gestire lo spazio ufficio   Ottobre-Dicembre N. 195
Executive.IT novembre-dicembre 2023
Executive.IT
Da Gartner strategie per il management d’impresa   Novembre-Dicembre N. 6
Office Automation n.6 2023
Office Automation
Tecnologie e modelli per il business digitale   Novembre-Dicembre N. 6

Soiel International

Soiel International Srl

Via Martiri Oscuri 3, 20125 Milano
   Tel. +39 0226148855
   Fax +39 02827181390
   Email: info@soiel.it

CCIAA Milano REA n. 931532 Codice fiscale, Partita IVA n. 02731980153


Copyright 2022 © Soiel International Srl

Back to top