Un esempio di Sostenibilità ed Economia Circolare

Al via il progetto ‘green oriented’ per la tutela e lo sviluppo del Distretto conciario della Campania

Si è insediato formalmente ed è operativo il tavolo di lavoro attivato nell’ambito dell’accordo firmato fra la Stazione Sperimentale Pelli (SSIP) e il Distretto dell’Appennino Meridionale (Autorità di Bacino Distrettuale).

Nell’ambito della pianificazione, programmazione e gestione il Distretto ha individuato nel Bacino del Sarno un’area pilota sulla quale sperimentare il governo delle risorse nell'ottica della sostenibilità ambientale, sociale ed economica. La parte più a nord del bacino Sarno è caratterizzata dalla presenza del distretto conciario di Montoro – Solofra, che rappresenta circa il 14% delle attività manifatturiere, con più di 100 aziende addette alla preparazione e alla concia del cuoio e fabbricazione di pelletteria. Ed è in questo distretto e specifico ambito territoriale che saranno attuate le azioni del programma Tecnico, Economico, Operativo e Temporale (TEOT), che prevede fra l’altro verifiche in termini di impatto ambientale sullo stato degli impianti e dei processi produttivi, ma anche la mappatura e schedatura degli impianti, la predisposizione di misure di un processo di attestazione ambientale da erogare a favore delle imprese che operano nel sano e sostenibile sviluppo del territorio. L’obiettivo è sviluppare un’azione in linea con il “Green Deal” europeo, avviando i processi di “transizione verde” prioritari nel Recovery plan, mediante un’azione di progettazione partecipata che con il contributo della PA, della comunità scientifica, del mondo industriale e del sistema della ricerca favorisca il passaggio dall’economia lineare a quella circolare.

Il programma è in continua evoluzione, oggetto costante di monitoraggio, assestamenti e/o rimodulazioni per il raggiungimento degli obiettivi prefissati consentendo, laddove necessario, possibili azioni mediante il supporto delle Istituzioni regionali, e nazionali interessate (MISE, MUR, MATTM, Regione Campania…) volte a migliorare il rapporto tra i sistemi industriali e il territorio e a sperimentare soluzioni innovative per lo sviluppo dei Distretti industriali “green oriented”. “L’azione che abbiamo pianificato focalizza l’attenzione su temi e questioni ambientali ma non solo, perché teniamo conto delle risorse naturali (acque e suolo) del loro uso, delle problematiche (frane, alluvioni, inquinamento, disordine territoriale) e soprattutto attenzionando le eccellenze naturali, antropiche, produttive. Molteplici fattori come il suolo, il ciclo delle acque, le alluvioni, il disordine territoriale – spiega Vera Corbelli, Segretario del Distretto dell’Appennino Meridionale – Importante, altresì, sarà l’azione di informazione e divulgazione volta alla più ampia partecipazione delle imprese, delle amministrazioni, delle associazioni e dei cittadini”. “Siamo di fronte ad una occasione straordinaria, ha detto Edoardo Imperiale, Direttore Generale della Stazione Sperimentale Pelli – Il lavoro che abbiamo pianificato rappresenta una grande opportunità per il territorio e per gli attori che operano e lavorano nel rispetto della tutela dell’ambiente”.


A cura della redazione

Innov@zione.PA è testimone dell'execution digitale che grazie all'ICT rinnova modelli e processi della Pubblica Amministrazione Centrale e Locale. Il bimestrale illustra il quadro della messa in opera delle tante iniziative, dalle più consolidate a quelle più di frontiera, che pur operando in autonomia, e spesso con quegli elementi contrastanti tipici ...

Soiel International Srl
Via Martiri Oscuri 3, 20125 Milano
Tel. +39 0226148855 r.a. - Fax +39 02827181390
E-mail: info@soiel.it
CCIAA Milano REA n. 931532
Codice fiscale, Partita IVA n. 02731980153


Soiel International, edita le riviste

copertina
Officelayout
Progettare, arredare, gestire lo spazio ufficio

Luglio-Settembre
N. 174

Abbonati

copertina
Executive.IT
Da Gartner, strategie per il management d'impresa

Maggio-Giugno
N. 5

Abbonati

Copertina
Office Automation
Tecnologie e modelli per il business digitale

Maggio-giugno
N. 5

Abbonati